Verifica impianti termici
Agenzia energetica
Formazione

Verifica impianti termici

Servizi

Numero verde
800.151.822

Autocertificazione Impianto Termico

Per autocertificare il proprio impianto termico o di climatizzazione è necessario farsi rilasciare dal proprio tecnico di fiducia il Rapporto di Controllo di Efficienza Energetica corredato di Bollino.

Gli impianti correttamente autocertificati, nei tempi e modi, non sono soggetti al pagamento di eventuale verifica da parte di SEVAS.

Per autocertificare il proprio impianto di climatizzazione è necessario far eseguire un controllo di efficienza energetica dal proprio tecnico di fiducia, seguendo le tempistiche indicate nell’allegato A del regolamento Regionale 25/R e LEGGE REGIONALE 16 dicembre 2016, n. 85.

Allegato A

Al termine del controllo il proprio tecnico di fiducia rilascerà un Rapporto di Controllo di Efficienza Energetica (RCEE) corredato da un “Bollino”, attraverso il quale viene corrisposto l’onere amministrativo in funzione della potenza dell’impianto.

Importi

RCEE corredato di bollino dovrà essere trasmesso telematicamente a SEVAS a cura del manutentore, attraverso lo strumento informatico messo a disposizione da SEVAS stessa, entro 30 giorni dalla data riportata sul Rapporto di controllo di Efficienza Energetica.

Rapporto di Controllo di Efficienza Energetica

  • Tipo 1 – Per i generatori a fiamma
  • Tipo 2 – Per i gruppi frigo
  • Tipo 3 – Per gli scambiatori di calore
  • Tipo 4 – Per gli impianti di cogenerazione

Le autocertificazioni inviate fuori dai tempi prestabiliti o non correttamente trasmesse non saranno considerate valide.

E’ possibile nell’ambito dell’accertamento documentale che possano essere richieste delle integrazioni tecniche (documentazione o messa norma)sui Rapporti di Controllo ed Efficienza Energetica da produrre entro 60 giorni, altrimenti l’autocertificazione non potrà essere accettata e vi sarà conseguente verifica a titolo oneroso da parte di SEVAS.